Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 marzo 2014 alle ore 14:39.
L'ultima modifica è del 07 marzo 2014 alle ore 15:46.

rifiuti
07/03/2014

Con circolare n. 1/2014 il Ministero dell?Ambiente aveva fornito un?interpretazione sul mancato coordinamento tra le disposizioni riportate al comma 649, seconda parte e al comma 661 dell?art. 1 della legge 147/2013 (Legge Stabilità 2014). Il Parlamento, infatti, con l?introduzione del comma 649 ha inteso lasciare ai Comuni la facoltà di disporre, con un regolamento, l?individuazione dei criteri per la riduzione della parte variabile della tariffa per i rifiuti assimilati avviati al recupero, senza considerare quanto già presente nel disegno di legge e cioè la totale esclusione di detti rifiuti dalla TARI riportata al comma 661.

Sulla base di un ?principio di ragionevolezza?, il Ministero dell?Ambiente, con la predetta circolare, aveva dato ?la precedenza? al disposto riportato al comma 649, seconda parte rispetto al comma 661, così da lasciare alle amministrazioni...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.