Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 08 gennaio 2015 alle ore 10:46.
L'ultima modifica è del 08 gennaio 2015 alle ore 11:46.

08/01/2015

Il decreto legge n. 192 (cd. Decreto “Milleproroghe”), pubblicato in data 31 dicembre 2014, stabilisce la non applicabilità fino al 31 dicembre 2015 delle sanzioni stabilite dall’art. 260 bis, commi da 3 a 9 del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i. (art. 9 comma 3). Tali commi sono relativi alla gestione dei rifiuti pericolosi in SISTRI da parte dei soggetti obbligati.
L’ottemperanza ai rimanenti comma 1 (iscrizione al SISTRI dei soggetti obbligati, ovvero le imprese che producono rifiuti pericolosi con più di 10 addetti e i gestori professionali di rifiuti pericolosi) e comma 2 (pagamento annuale del contributo SISTRI), è invece slittata dal 31 dicembre 2014 al 31 gennaio 2015.
Pertanto, le succitate imprese soggette non iscritte e/o non in regola con il pagamento del contributo...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.