Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 giugno 2018 alle ore 12:49.
L'ultima modifica è del 20 giugno 2018 alle ore 14:15.

20/06/2018

Niente più dubbi sulla qualifica di rifiuto del fresato d’asfalto che, per poter essere trattato e riutilizzato in sicurezza e nel rispetto delle norme ambientali, deve rispettare i criteri e le modalità per la cessazione della qualifica diventando granulato di conglomerato bituminosi all’esito di apposite operazione di recupero, incluso il riciclaggio e la preparazione per il riutilizzo, non potendo rientrare nella definizione di «sottoprodotto», perché non originato da un processo produttivo non deliberatamente finalizzato a produrlo.
Gazzetta
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, 18 giugno 2018, n. 139, l’atteso decreto del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 28 marzo 2018, n. 69, recante il nuovo «Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.