Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 09 gennaio 2018 alle ore 10:02.
L'ultima modifica è del 09 gennaio 2018 alle ore 11:01.

09/01/2018

Nessuna norma impedisce alla stazione appaltante di ricorrere all’estrazione a sorte come metodo di scelta del contraente. Infatti, come si desume dall’articolo 54, comma 5, lett. b) Dlgs n. 50 del 2016, l’Amministrazione aggiudica l’appalto all’offerente che ha presentato l’offerta migliore sulla base dei criteri di aggiudicazione fissati nei documenti di gara per l’accordo quadro. È quanto afferma il Tar Salerno, con la sentenza 21 novembre 2017, n. 1627.

L’approfondimento
Il Tar Salerno è intervenuto sui profili di legittimità della scelta della Pa appaltante di disporre l’aggiudicazione mediante estrazione a sorte, ove sussista la oggettiva impossibilità di esprimere qualunque tipo di preferenza sulle...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.