Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 08 settembre 2017 alle ore 14:50.
L'ultima modifica è del 08 settembre 2017 alle ore 16:49.

08(09/2017


Nemmeno l'afa opprimente ha fermato l'operosa e sempre più smart città di Milano.
E mentre tutta il Paese pensava alle ferie d'agosto, in città, zona Porta Romana, è stato aperto il cantiere che riguarda - per ora - i lavori di riqualificazione energetica di due condomini datati anni '70, destinati a diventare parte del primo quartiere a basso impatto energetico della città.
Ma il progetto - del valore complessivo di 25 milioni di euro, di cui circa 9 milioni sono risorse europee - è di più ampio respiro : "Sharing cities" è l'iniziativa finanziata dal programma Horizon 2020 dell'Unione Europea che coinvolge altre cinque città con la finalità di sviluppare e condividere, con la partecipazione degli abitanti, soluzioni intelligenti a prezzi accessibili e riguarderà, complessivamente, cinque edifici privati ed uno pubblico per un totale di 25.000 mq.
Retrofit energetico, sistemi di gestione integrata, lampioni intelligenti wi-fi dotati di sensori consentiranno risparmi considerevoli: 50-60% per quanto riguarda il riscaldamento e 30% per l'elettricità.