Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 ottobre 2017 alle ore 10:14.
L'ultima modifica è del 03 ottobre 2017 alle ore 12:35.

03/10/2017

L'abusivismo edilizio, in Italia, sembra essere una piaga insanabile che, secondo i ben informati, colpisce il 60% degli immobili realizzati nel Sud Italia. In problema è sempre lo stesso: tutti si schierano a favore dell'ambiente, ma nessuno vuol mettere in moto le ruspe. In passato abbiamo avuto una tripletta di condoni edilizi (nel 1985, nel 1995 e nel 2003), approvati solo perché si pensava di sanare definitivamente gli abusi commessi in passato, con la promessa di usare la linea dura contro quelli futuri. Sta di fatto che il sistema, evidentemente, non ha funzionato a dovere, visto che l'abusivismo non solo non accenna a diminuire, ma è in continua crescita. A sostenerlo è l'ISTAT, secondo il quale si è passati dai 9,3 abusi ogni 100 edifici autorizzati del 2008, ai 20 abusi ogni 100 edifici autorizzati nel 2015.

Il DDL...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.