Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 15 gennaio 2018 alle ore 15:05.
L'ultima modifica è del 15 gennaio 2018 alle ore 16:05.

15/01/2018

Il parere delle amministrazioni preposte alla tutela del vincolo paesaggistico è limitato alla valutazione sulla compatibilità dell’opera rispetto alle finalità perseguite dal vincolo e non può estendersi a profili di diversa natura. Spetta al comune il compito di valutare la legittimità delle opere sotto il profilo urbanistico e amministrativo e la “condonabilità” del manufatto.

Il punto di partenza
Viene presentata una domanda di condono edilizio ex legge 47/1985, per la regolarizzazione di un fabbricato rurale di circa 39 mq ubicato in zona sottoposta a vincolo paesaggistico. La Soprintendenza esprime parere positivo relativamente alla parte dell'immobile ad uso residenziale dotata di un solaio in cemento armato; esprime parere negativo, invece, per la...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.