Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 15 giugno 2018 alle ore 13:16.
L'ultima modifica è del 15 giugno 2018 alle ore 15:16.

15/06/2018

Chi frequenta il cantiere sa bene che non è difficile riscontrare delle difformità tra quanto assentito e quanto realizzato. La casistica è estremamente varia: si passa dalle piccole difformità dovute alla necessità di risolvere piccoli problemi costruttivi, ai casi più gravi, in cui il manufatto venga realizzato in maniera totalmente diversa da quanto autorizzato. In ogni caso è necessario stabilire quando le variazioni debbano essere considerate “essenziali” perché potrebbero scattare sanzioni amministrative e penali a carico del proprietario, della ditta costruttrice e, ovviamente, del direttore lavori.

Vengono contestate variazioni essenziali
Ad una società viene contestato di aver realizzato delle opere in totale difformità dai titoli abilitativi rilasciati e in contrasto con la...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.