Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 28 giugno 2018 alle ore 12:39.
L'ultima modifica è del 28 giugno 2018 alle ore 14:38.

28/06/2018

Nel caso in esame si discute sul potere dell'amministrazione comunale di procedere all'annullamento in autotutela di un titolo edilizio rilasciato negli anni precedenti. Il Consiglio di Stato, ribaltando la sentenza del tribunale amministrativo, pone i propri paletti allo strapotere delle amministrazioni.

Il caso parte da lontano
Il proprietario di un terreno sito nel centro storico-zona omogenea A, nel lontano 1985 (primo condono edilizio) presenta domanda di condono relativamente ad un capannone realizzato senza titolo edilizio in epoca risalente. L'istanza di condono viene accolta nel 1999. A seguito di una serie di vicende giudiziarie, il proprietario ottiene, nel 2011, un permesso di costruire; nel 2015 il Comune emette una ordinanza di demolizione, seguita a ruota dall'ordine di ripristino dello stato dei luoghi, nonché...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.