Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 09 ottobre 2018 alle ore 12:14.
L'ultima modifica è del 09 ottobre 2018 alle ore 14:04.

09/10/2018

Le “bombe d'acqua”, purtroppo, non sono più un caso eccezionale e non ci si meraviglia se il comune ordina al cittadino di provvedere alla messa in sicurezza dei luoghi. A questo punto, però, iniziano i problemi: il cittadino che intende eseguire li lavori in adempimento all'ordinanza, deve dotarsi di un titolo abilitativo dei lavori? Qual'è la linea di demarcazione tra opere strettamente necessarie e “nuove opere”?

Il caso in esame
Un cittadino è proprietario di un terreno terrazzato con muretti in pietrame locale, digradante verso il mare. Negli anni '90, intense precipitazioni determinano il crollo dei muretti di contenimento con conseguente smottamento del terreno; di conseguenza, il comune diffida il proprietario ad effettuare i necessari lavori di messa in sicurezza. Il...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.