Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 ottobre 2018 alle ore 12:02.
L'ultima modifica è del 12 ottobre 2018 alle ore 14:01.

12/10/2018

Il proprietario di un immobile impugna il provvedimento con cui il Responsabile del settore urbanistica del Comune aveva disposto l’acquisizione al patrimonio comunale di un “bene” non meglio identificato se non con i dati catastali relativi al suolo. Tale provvedimento traeva origine dalla inottemperanza alla demolizione disposta con ord. n. 101/1996 di un manufatto con pianta a “L” di 151 metri quadri e due piani di volume rispettivamente di 498,63 e 460,4 metri cubi.
Il proprietario precisa di aver presentato domanda di condono, ai sensi della legge 724/1994, per un immobile di superficie di 136 metri quadri e volume di 572,16 metri cubi. Sottolinea, inoltre, che il verbale di accertamento di inottemperanza del 4 marzo 2003, citato dall'amministrazione come presupposto del provvedimento impugnato,...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.