Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 dicembre 2013 alle ore 11:46.
L'ultima modifica è del 04 dicembre 2013 alle ore 12:49.

04/12/2013

Il fatto. Nella controversia in esame la Corte d’appello, confermando la sentenza pronunciata dal Tribunale, dichiarava la morosità del conduttore per sette mensilità e lo condannava a lasciare l’immobile, rigettando inoltre la richiesta di compensazione tra i canoni non corrisposti al proprietario di casa e le spese che il conduttore medesimo aveva sostenuto per i lavori di adeguamento dell’impianto elettrico a norma di legge (legge n. 46/1990). A sostegno della pretesa di compensazione, il locatario invocava infatti l’applicabilità dell’art. 1577 c.c. in materia di riparazioni urgenti, istanza ritenuta al contrario infondata dal giudice dell’appello: «la norma riguarda le riparazioni urgenti la cui...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.