Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 21 marzo 2017 alle ore 09:27.
L'ultima modifica è del 27 marzo 2017 alle ore 13:01.

21/03/2017

Il valore Omi esprime un dato «medio» relativo alle compravendite immobiliari. Nel corso degli ultimi anni, la sua valenza è stata altalenante, passando da elemento sufficiente di per sé a fondare l’atto impositivo a mero indizio da integrare con altre prove.

La giurisprudenza sul punto è ondivaga: sebbene la tesi maggioritaria ritenga necessaria una motivazione fondata su plurimi segnali di evasione, non mancano pronunce di segno contrario.

Dinanzi ad un atto di accertamento fondato sui valori Omi o quotazioni similari, diviene così necessario sviluppare la tesi difensiva non solo su un presumibile vizio di motivazione, ma prudenzialmente anche affrontando concretamente l’infondatezza dei valori...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.