Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 22 luglio 2014 alle ore 17:01.
L'ultima modifica è del 22 luglio 2014 alle ore 19:14.

22/07/2014

Conoscere in tempo reale la gravità dei danni subiti dagli edifici di una città a causa di un terremoto o di un fenomeno legato al dissesto idrogeologico e proporre così il tragitto più efficace per i mezzi d’emergenza alla luce della situazione di strade e ponti.
Da oggi sarà possibile grazie al sistema NetKubed, sviluppato dal DICAM - Dipartimento di Ingegneria civile ambientale e meccanica nell’area di ricerca dedicata all’innovazione delle infrastrutture, che consente alle costruzioni di comunicare automaticamente e in tempo reale  informazioni sulla loro condizione strutturale e segnalare tempestivamente la presenza di danni o di situazioni di pericolo. Il monitoraggio strutturale permette di identificare il danno prima che sia visibile, rendendo gli interventi di riparazione più tempestivi ed economici e...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.