Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 maggio 2017 alle ore 13:17.
L'ultima modifica è del 16 maggio 2017 alle ore 15:17.

16/05/2017


Il Consiglio superiore dei lavori pubblici, a seguito di numerose segnalazioni pervenute a Servizio tecnico centrale riguardanti l'impiego a fini strutturali di gabbioni o reti metalliche non conformi alla normativa tecnica per le costruzioni attualmente in vigore, ha fornito chiarimenti in merito con la nota n. 3703 del 20 aprile.
Il CSLP ricorda che le vigenti norme tecniche per le costruzioni emanate con D.M. 14 gennaio 2008, al cap. 11, par. 11.1, stabiliscono che qualsiasi materiale o prodotto da impiegarsi per uso strutturale nelle costruzioni deve essere preventivamente identificato e qualificato a cura del fabbricante. Qualunque sia la procedura di qualificazione adottata, tra quelle previste dalle NTC, è onere del direttore dei lavori accettare il materiale e/o prodotto in cantiere, prima della posa in opera, eseguendo le prove di accettazione, oltre che del capitolato speciale, nonché verificando la completezza e i contenuti della documentazione di identificazione e qualificazione presentata.
Nella fattispecie, l'impiego dei gabbioni e delle reti metalliche con finalità strutturali è consentito solo se si è in possesso del necessario Certificato di Idoneità Tecnica, così come previsto dalle NTC 08 cap. 11.1 lett. C) rilasciato dal Servizio Tecnico Centrale a seguito dell'effettuazione delle procedure e delle prove previste nelle "Linee Guida per la certificazione di idoneità tecnica all'impiego e all'utilizzo di prodotti in rete metallica a doppia torsione".
È anche consentito l'impiego dei gabbioni e delle reti metalliche con finalità strutturali, se si è in possesso della necessaria marcatura CE rilasciata da un Organismo notificato per la specifica attività, che faccia riferimento ad un ETA (Valutazione Tecnica Europea o European Technical Assessment) rilasciato per il prodotto in questione sulla base di un all'EAD (Documento di Valutazione Europea o European Assessment Document), così come previsto dal Regolamento (UE) n. 30572011 e dalle NTC, cap. 11.1 lett. C).