Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 31 luglio 2017 alle ore 15:55.
L'ultima modifica è del 31 luglio 2017 alle ore 17:54.

31/07/2017

Negli ultimi anni si è diffusa una nuova tendenza di ritorno alla terra, pur rimanendo in città per trovare un nuovo benessere psicofisico. Parliamo dell’urban farming, un modo di relazionarsi all’ambiente, d’incontrarsi in comunità, consumare alimenti rispettosi della salute, presente in molte città del mondo. Ma di che cosa si tratta? Nel denso contesto urbano, aree residuali di terreno vengono riconvertite in orti, che divengono poi punti di incontro sociale e danno luogo a una nuova forma di rigenerazione urbana. La comunità che si aggrega attorno a questi brani cittadini li trasforma in aree coltivabili per l'auto produzione alimentare. L'orizzontalità del terreno mette democraticamente tutti allo stesso livello facendo sì che lo scopo finale degli orti non sia la sola produzione agricola ma anche un metodo di...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.