Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 25 maggio 2018 alle ore 18:01.
L'ultima modifica è del 28 maggio 2018 alle ore 20:07.

25/05/2018


L'Urban Center – il centro multimediale per l'informazione e la partecipazione sui progetti di sviluppo del territorio, attualmente situato nella Galelria Vittorio Emanuele - sarà collocato negli spazi della Triennale, all'ingresso del Palazzo dell'Arte. L'obiettivo del trasloco nella nuova sede è creare un legame ancor più stretto con la città e i temi correlati alla progettazione urbana, alla ricerca e allo sviluppo del territorio, in stretta connessione con la programmazione de La Triennale di Milano.
Il progetto dell'Urban Center sarà realizzato attraverso un concorso promossa dalla Fondazione Triennale in collaborazione con l'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano, collaborazione che s'inserisce in una prospettiva di cooperazione ad ampio raggio tra le due istituzioni promotrici della cultura architettonica nel territorio.
I progettisti possono inviare la loro candidatura entro l'11 giugno 2018 alle ore 12.00.
Successivamente una commissione selezionerà 5 finalisti (annunciati il 18 giugno), invitandoli a partecipare al concorso, e individuerà un vincitore (annunciato il 30 luglio 2018). Inizio lavori a settembre 2018.
"Stiamo preparando un protocollo di intesa e collaborazione ad ampio raggio con Triennale – affermano dall'Ordine degli Architetti. Le due realtà, impegnate nella promozione della cultura architettonica e nella valorizzazione della professione, attiveranno una serie di iniziative congiunte sui temi della cultura, della formazione e dei concorsi. Quello dello Urban Center è un concorso di dimensioni ridotte, certo, ma ha una valenza molto importante. È indice di forte determinazione a iniziare e proseguire su questa strada".
Lo spazio a disposizione, in ambito soggetto a vincolo monumentale, è di circa 130 mq diviso su due piani di pari metratura. Il progetto riguarderà sia le opere edilizie di demolizione delle partizioni interne (e la sostituzione degli impianti), sia la fornitura di arredi destinati in parte ad uso uffici (piano superiore) e in parte (piano inferiore) destinati a usi diversi quali esposizioni, conferenze, workshop.
Come anticipato, a conclusione dell'avviso la Triennale di Milano inviterà i cinque progettisti (o gruppi di progettazione) selezionati a partecipare al concorso di progettazione in unico grado in forma anonima a cui sarà richiesto di presentare un progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione della nuova sede.
Il concorso avrà un occhio di riguardo ai professionisti under 40 iscritti all'albo, per i quali è previsto un non meglio specificato «elemento valutativo premiante».
L'importo massimo per le opere è di 145.000 euro (i.e.).
Clicca qui per leggere e scaricare l'avviso di manifestazione di interesse

(Foto di Stefano Suriano)