Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 30 luglio 2018 alle ore 18:20.
L'ultima modifica è del 30 luglio 2018 alle ore 20:20.

30/07/2018


Si avvia verso l'ultima fase il bando internazionale lanciato da C40 Reinventing Cities che prevede l'alienazione di siti inutilizzati o in stato di degrado a favore di progetti di rigenerazione urbana resiliente. Sono stati infatti scelti i finalisti che lavoreranno per riqualificare cinque siti milanesi (Via serio, Viale Doria, Mercato Gorla, Scuderie de Montel, Scalo Greco).
Il bando Reinventing Cities è stato avviato dal C40 Cities Climate Leadership Group, con 16 città pioniere: oltre a Milano, Auckland, Città del Capo, Chicago, Houston, Madrid, Città del Messico, Montreal, Oslo, Parigi, Portland, Reykjavík, Rio de Janeiro, Salvador, San Francisco e Vancouver. Il progetto ricalca quello di Reinventer Paris, il bando che nel 2015 ha consentito di avviare la rivitalizzazione, attraverso progetti di elevata qualità ambientale e urbanistica, di 22 aree parigine.
I progetti finalisti per i 4 siti milanesi di proprietà del Comune sono stati selezionati dalla Commissione giudicatrice, presieduta dall'esperta internazionale di urbanistica e architettura Amanda Burden (Bloomberg Associates) e composta da rappresentanti del comune di Milano (Arch. Giancarlo Tancredi della Direzione Urbanistica e lo Chief Resilience Officer Piero Pellizzaro), un rappresentante di C40 (Director of Governance & Global Partnerships di C40 Arch. Andrea Fernandez) e un esperto di aspetti economici e finanziari (prof. Ezio Micelli).
Per quanto riguarda lo Scalo di Greco-Breda, di proprietà delle Ferrovie dello Stato Italiane, i progetti finalisti sono stati invece selezionati dalla giuria presieduta dall'esperta internazionale di architettura Benedetta Tagliabue (Miralle/Tagliabue EMBT) e composta da un rappresentante del Comune di Milano (Arch. Marco Porta Direttore dell'Area di Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica), un rappresentante di C40 (Arch. Andrea Fernandez Director of Governance & Global Partnerships di C40) e due rappresentanti del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane (Avv. Antonio Favaretti Responsabile della S.O. Affari Legali e Societari di FS Sistemi Urbani e Dott. Roberto Magliocchetti Responsabile Finanza di Progetto e Rischi Finanziari di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A.).
Di seguito i nomi dei progetti finalisti e i relativi team.

Via Serio
• Nome Progetto: Proxima
Responsabile di progetto: Energa Group srl
Progettisti: Am Project, Joseph Di Pasquale Architects srl, Ied (Istituto Europeo di Design spa) e Architettura Lamellare srl
Esperto ambientale: Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano
• Nome Progetto: Vitae
Responsabile di progetto: Beni Stabili Development Spa
Progettista: Carlorattiassociati srl, X-Lam Dolomiti srl e Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano
Esperto ambientale: Habitech-Distretto Tecnolocico scarl e CIA Agricoltori Italiani Centro Lombardia
• Nome Progetto: Atelier Serio
Responsabile di progetto: Quartus
Progettisti: Beckmann N'Thépé, Nicola Spinetto Architectes, Arch. Matteo Gatto, Land Italia srl e Snaik
Esperto ambientale: For Engineering Architecture
• Nome Progetto: Anthropolis
Responsabile di progetto: Investire Società di Gestione del Risparmio spa Progettisti: Fresh Architecture, OBR e Openfabric
Esperto ambientale: Le Sommer Environment

Viale Doria
• Nome Progetto: CO lab Doria
Responsabile di progetto: GEFIM spa
Progettista: King Roselli Architetti e Arch. Fabrizio Bonatti
Esperto ambientale: AISIS srl e Arch. Giulia Pentella
• Nome Progetto: CO – Inventing Doria
Responsabile di progetto Rete Fra Imprese B Smart
Progettista: Arch. Gianluca Brandis di Milano Architettura, B2B Architectes e Roy Emiliano Nash
Esperto ambientale: Dipartimento Energia del Politecnico di Milano
• Nome Progetto: LO-DO
Responsabile di progetto: Borio Mangiarotti spa e Dofama srl
Progettista: Studio di Architettura Francesco Praderio e Arch. Lorenzo Consalez Rossi Architetti Associati.
Esperto ambientale: Arch. Tagliabue, Ing. Zichi, Ing. Speroni, Biobyte srl, Arch. Kosir e Ing. Khayatian

Mercato Gorla
• Nome Progetto: Al mercaa de Gorla
Responsabile di progetto: Alberto Fraterrigo Garofalo Architetto
Progettista: Alberto Fraterrigo Garofalo Architetto e Vincenzo Donadio
Esperto ambientale: SACEE srl
• Nome Progetto: NUT – New Urban Toast
Responsabile di progetto: KCity Rigenerazione Urbana srl
Progettista: Fresh Architectures e Auge Architetti Associati
Esperto ambientale: Magnoli & Partners
• Nome Progetto: New Gorla Market
Responsabile di progetto: Studio Tognon
Progettista: Studio Tognon
Esperto ambientale: Sandrini Green Architecture srl

Scuderie de Montel
• Nome Progetto: Team P.M P.M.G.L.T
Responsabile di progetto Pessina Costruzioni Spa
Progettisti: Menomenopiu Architects e GTFR Giovanni Tortelli Roberto Frassoni Architetti Associati
Esperto ambientale: Transsolar Energietechnik
• Nome Progetto: Teatro delle terme
Responsabile di progetto: Arch. Giancarlo Marzorati
Progettista: Arch. Giancarlo Marzorati e J+S srl
Esperto ambientale: Progettisti Associati Tecnarc srl e Ing. Roberto Taddia

Scalo Greco
• Nome Progetto: L'Innesto
Responsabile del progetto: Investire sgr spa
Progettista: Barreca & La Varra
Esperto Ambientale: Arup Italia srl
• Nome Progetto: GreenGate
Responsabile del progetto: Navarra Iniziative Immobiliari srl
Progettista: Atelier(s) Alfonso Femia srl
Esperto Ambientale: Lab Ingénierie
• Nome Progetto: Milan Re – Inventors
Responsabile del progetto: Coima sgr spa
Progettista: A.26 Architectures
Esperto Ambientale: Deerns Italia

I team finalisti sono invitati a partecipare alla seconda fase del bando che partirà a settembre, quando riceveranno tutti i dettagli della fase conclusiva.
Entro gennaio 2019 i team finalisti dovranno elaborare la propria proposta progettuale finale, compresa di offerta economica. All'inizio del prossimo anno l'Amministrazione individuerà quindi il progetto vincitore per ognuno dei cinque siti.