Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 ottobre 2019 alle ore 13:00.
L'ultima modifica è del 02 ottobre 2019 alle ore 14:59.

02/10/2019

Ingegneri ed architetti (e i professionisti in generale) che non possono iscriversi ad Inarcassa (ovvero alla rispettiva cassa previdenziale) perché iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria,
sono comunque tenuti ad iscriversi alla c.d. “gestione separata” dell'INPS e, conseguentemente, sono obbligati al versamento del contributo integrativo? Rispondere al quesito non è per nulla agevole. La Cassazione, chiamata ad esprimersi sul quesito, non si limita a fornire la propria interpretazione, ma va anche oltre chiarendo quali sono i termini prescrizionali. Purtroppo, per i non addetti ai lavori, non è del tutto agevole comprendere le motivazioni dei giudici e gli obblighi a cui adempiere. Cerchiamo, quindi, di fornire un quadro della vicenda anche perché il caso interessa una pletora di professionisti che, per ovvi motivi,...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.