Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 maggio 2017 alle ore 10:28.
L'ultima modifica è del 16 maggio 2017 alle ore 12:28.

16/05/2017


Con la circolare 11 maggio 2017, n. 85, l'Inps ha pubblicato le indicazioni operative per l'esonero contributivo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali.

I destinatari

L'esonero è riconosciuto ai Coltivatori Diretti (CD) e Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) che:

• abbiano iniziato una nuova attività imprenditoriale agricola nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017;

• non abbiano compiuto quaranta anni d'età alla data d'inizio della nuova attività imprenditoriale agricola.

Altri beneficiari sono i Coltivatori diretti (CD) e Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) che:

• abbiano iniziato una nuova attività imprenditoriale agricola nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016;

• non abbiano compiuto quaranta anni d'età alla data d'inizio della nuova attività imprenditoriale agricola;

• la cui azienda è ubicata nei territori montani di cui al decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601 e/o nelle zone agricole svantaggiate delimitate ai sensi dell'articolo 15 della legge 27 dicembre 1977, n. 984.

La misura e durata del beneficio

Il beneficio, che è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2017, è pari all'esonero dal versamento dell'accredito contributivo presso l'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità, la vecchiaia ed i superstiti; l'esonero è pari al:

• 100% per i primi 36 mesi di attività;

• 66% per gli ulteriori 12 mesi;

• 50% per gli ulteriori 12 mesi.

Naturalmente non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.

I presupposti del beneficio

Le condizioni per poter godere dell'agevolazione sono:

• l'adempimento degli obblighi contributivi;

• l'osservanza delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro;

• il rispetto degli altri obblighi di legge;

• il rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

Il procedimento di ammissione al beneficio

I Coltivatori Diretti e gli Imprenditori Agricoli Professionali dovranno inoltrare all'INPS una domanda telematica di ammissione all'incentivo, compilando i seguenti moduli di domanda:

• Esonero contributivo nuovi CD e IAP anno 2017 (CD/IAP2017);

• Esonero contributivo per CD e IAP zone montane e svantaggiate anno 2016 (CD/IAP ZS e ZM 2016).

I moduli telematici di richiesta dell'incentivo sono disponibili sul sito dell'Istituto.