Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 giugno 2018 alle ore 17:10.
L'ultima modifica è del 06 giugno 2018 alle ore 19:10.

6/6/2018


Con il decreto 18 maggio 2018 (Cfr. Gazzetta Ufficiale n. 126 del 1° giugno 2018) il Ministero della salute ha aggiornato le tabelle contenenti l'indicazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, ed ha inserito nella Tabella I le seguenti nuove sostanze: XLR-11, 2C-E, 25H-NBOMe, 2C-H, 25E-NBOMe, 4-FMA, 6-EAPB, 5-EAPB, furanilfentanil.

L'aggiornamento trae origine da quanto disposto dall'art. 13, comma 2, del d.P.R. 309/90, secondo cui le citate tabelle devono contenere l'elenco di tutte le sostanze indicate nelle convenzioni e negli accordi internazionali e sono aggiornate tempestivamente anche in base a quanto previsto dalle convenzioni e accordi medesimi ovvero a nuove acquisizioni scientifiche.

Al riguardo la comunità scientifica ha rilevato casi di intossicazione acuta associati all'uso di fenetilamine, tra cui le sostanze 2C-E e 25H-NBOMe, e l'identificazione in materiali sequestrati di sostanze di tipo fenetilaminico, tra cui le sostanze 2C-H, 25E-MBOMe 4-FMA, 6-EAPB, 5-EAPB,

È stato quindi appurato che:

- le sostanze 2C-E, 25H-NBOMe, 2C-H, 25E-NBOMe sono derivati feniletilaminici con effetti allucinogeni che possono provocare distorsioni sensoriali;

- la sostanza 4-FMA è un derivato amfetamino simile con spiccate attività stimolanti;

- le sostanze 6-EAPB e 5-EAPB sono benzofurani che agiscono con un meccanismo amfetamino simile.

Per tali motivi il Ministero della salute, dopo avere acquisito il parere del Consiglio superiore di sanita, ha provveduto all'inserimento delle citate sostanze nella tabella I del testo unico, in adesione alle convenzioni internazionali ed a tutela della salute pubblica.

Con successivo decreto, sempre del 18 maggio 2018 e sempre in analogia con le motivazioni prima evidenziate, il Ministero della salute ha provveduto ad inserire nella tabella I e nella tabella IV del decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309 nuove sostanze psicoattive.

Si ricorda, al riguardo, che in queste tabelle trovano collocazione le sostanze con potere tossicomanigeno e oggetto di abuso in ordine decrescente di potenziale di abuso e capacità di indurre dipendenza.

Con distinti pareri, l'Istituto superiore di sanità e il Consiglio superiore di sanità si sono espressi favorevolmente all'inserimento nella tabella I del decreto del Presidente della Repubblica n. 309/1990 delle seguenti sostanze alfa-PVP, U-47700, isopentedrone, alfa-PHP, MTTA, 5MeO-MIPT, BK-2C-B, 4F-NEB, 2-MABB, 25B-NBF, 25B-NBOH, 6-IT, G-130, PRE-084, 2-fluorofentanil, 4Cl-iBF, descloro-N-etil-ketamina, ETH-LAD.

Con i medesimi pareri è stata inoltre indicata l'opportunità di inserire nella tabella IV del decreto le sostanze fonazepam e metilmorfonato.

Per questi motivi il Ministero della salute ha provveduto ad aggiornare le tabelle del decreto del

Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309.

Entrambi i provvedimenti entreranno in vigore il 16 giugno prossimo.