Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 giugno 2018 alle ore 16:27.
L'ultima modifica è del 06 giugno 2018 alle ore 18:27.

6/6/2018


Con propria comunicazione, l'Inail ha reso noto gli esiti e le graduatorie provvisorie del bando per il finanziamento di progetti formativi specificatamente dedicati alle piccole, medie e micro imprese in attuazione dell'articolo 11, comma 1, lettera b) del D.Lgs. 81/08.

Obiettivo del bando, si ricorda, era quello di finanziare una campagna nazionale di rafforzamento della formazione prevista dalla legislazione vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro, aperta alla partecipazione di:

- datori di lavoro delle piccole, medie e microimprese;

- piccoli imprenditori di cui all'art. 2083 del codice civile;

- lavoratori compresi quelli stagionali, delle piccole, medie e microimprese;

- rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS/RLST) delle piccole, medie e microimprese;

- soggetti individuati ex art. 21 del D.Lgs. 81/08.

Erano ammessi a finanziamento progetti realizzati in almeno quattro Regioni (una Regione per ciascuna delle seguenti quattro macroaree: nord, centro, sud, isole) che prevedano il ricorso a docenti in possesso di una comprovata esperienza, almeno triennale, di insegnamento o professionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro. I progetti dovevano essere relativi ai seguenti ambiti:

A.Formazione finalizzata all'adozione di modelli di organizzazione e di gestione ai sensi dell'art. 30 del D.Lgs. 81/08 in un'ottica di sviluppo del sistema delle relazioni e del cambiamento della cultura organizzativa;

B.Formazione per i soggetti individuati ai sensi dell'art. 21 del D.Lgs. 81/08 sui rischi propri delle attività svolte;

C.Formazione sugli aspetti organizzativo-gestionali e tecnico-operativi nei lavori in appalto e negli ambienti confinati, con particolare riferimento alla gestione delle emergenze;

D.Formazione per l'adozione di comportamenti sicuri, finalizzati alla prevenzione del fenomeno infortunistico e tecnopatico;

E.Formazione sulla valutazione dei rischi nell'ambito dell'art. 28, comma 1, del D.Lgs. 81/08, con particolare attenzione alle specificità di quelli collegati allo stress lavoro correlato, alle lavoratrici in stato di gravidanza, alle differenze di genere e agli altri ivi previsti;

F.Formazione sulla gestione dei rischi in ambiente di lavoro legati alla dipendenza da alcool, sostanze psicotrope e stupefacenti.

La graduatoria approvata dall'Inail è provvisoria. Quella definitiva verrà approvata solo in esito alle decisioni che verranno assunte in merito alle eventuali opposizioni derivanti dai provvedimenti di esclusione operati in questa fase del procedimento.

Importante sottolineare, a questo riguardo, che i progetti saranno ammessi al finanziamento secondo l'ordine di graduatoria e comunque fino alla concorrenza delle somme stanziate per ciascun ambito progettuale e per ordine decrescente di punteggio conseguito.

Si considera come ultimo progetto ammesso in posizione utile in graduatoria quello per il quale le risorse disponibili, relativamente a ciascun ambito progettuale, coprono interamente l'importo del finanziamento richiesto per la realizzazione. In caso di mancato esaurimento delle risorse stanziate per singolo ambito progettuale, le medesime saranno destinate per finanziare i progetti valutati favorevolmente nei singoli ambiti progettuali nel rispetto della graduatoria, indipendentemente dall'ambito di riferimento.

L'INAIL procederà allo scorrimento delle graduatorie nel caso in cui si rendessero nuovamente disponibili risorse per effetto di rinunce o revoche.

Dell'avvenuto scorrimento delle graduatorie verrà data comunicazione ai soggetti attuatori tramite PEC ed adeguata pubblicità sul sito INAIL. Le graduatorie saranno valide fino ad esaurimento delle risorse assegnate per ciascun ambito progettuale e, comunque, non oltre la scadenza del 31 dicembre del secondo anno successivo alla data di pubblicazione delle stesse.