Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 ottobre 2016 alle ore 13:08.
L'ultima modifica è del 20 ottobre 2016 alle ore 15:08.

20/10/2016


E' stato prorogato fino al 30 giugno del 2017 il termine - precedentemente fissato al 18 ottobre 2016 - per la presentazione delle domande di finanziamento a tasso agevolato per gli interventi per migliorare l'efficienza energetica nelle edifici scolastici pubblici. Il Fondo consente di finanziare anche opere di adeguamento alla normativa antisismica negli immobili, fino a un massimo del 50% del valore del progetto.
Il decreto di proroga, che riguarda gli immobili di proprietà pubblica adibiti all'istruzione scolastica, all'istruzione universitaria e agli asili nido, riguarda prestiti erogati al tasso agevolato dello 0,25% a valere sulle risorse del Fondo Rotativo di Kyoto, per interventi che consentano di raggiungere un miglioramento di almeno due classi del parametro di efficienza energetica dell'edificio in un arco temporale massimo di 3 anni.
In particolare risultano disponibili ancora circa 200 milioni di euro e sono inoltre in corso di affidamento, presso la Cassa Depositi e Prestiti, i contratti per l'esecuzione di 374 diagnosi energetiche degli edifici scolastici ammessi al finanziamento con il precedente bando del 2015. La realizzazione delle diagnosi consente agli enti locali di presentare domande di accesso a valere sul bando Kyoto Scuole 2016.