House Ad
House Ad

L'informazione tecnico-scientifica

per i professionisti tecnici

home>Edilizia>Costruzioni e Recupero

11/07/2019 - TITOLI ABILITATIVI

DIA inutile senza autorizzazione paesaggistica

Le opere minori possono essere seguite utilizzando le procedure semplificate susseguitesi nel corso del tempo: DIA, SuperDia, CIL e chi più ne ha più ne metta. Ma cosa succede quando l'area d'intervento è sottoposta a vincolo? E cosa succede quando l'intero territorio comunale è tutelato?

03/07/2019 - AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

Anche la piscina interrata sviluppa cubatura

La realizzazione di una piscina interrata e di locali annessi in zona vincolata necessita del previo rilascio del permesso di costruire nonché dell'autorizzazione paesaggistica e non sono suscettibili di accertamento di compatibilità paesaggistica ai sensi dell'art. 167 del D.Lgs. 42/2004 in quanto hanno determinato la creazione di nuova volumetria

17/06/2019 - AGEVOLAIZONI

Agevolate le imprese che acquistano immobili da demolire e ricostruire e bonus anche per edifici NZEB

Novità in tema di edilizia nella nuova bozza del D.L. 34/2019, cosiddetto "decreto Crescita". Le imprese che comperano immobilida demolire e ricostruire, potranno usufruire dis conti sull'acquisto anche per interventi minori (ristrutturazioni, risanamenti ecc.); inoltre, sconti fiscali sull'efficienza energetica non solo per classe A e B, ma anche per edifici NZEB

10/06/2019 - DISTANZE LEGALI

La violazione delle distanze impone la demolizione

Anche gli interventi edilizi eseguiti in parziale difformità dal titolo edilizio soggiacciono alla sanzione demolitoria, a meno che, ovviamente, la demolizione non possa essere disposta senza pregiudicare le opere eseguite in conformità. Lo stesso principio di applica quando la difformità riguardi una violazione delle distanze legali imposte dal D.M. 1444/1968

03/06/2019 - TITOLI ABILITATIVI

Il comune può pronunciare la decadenza del PdC tacito?

Un cittadino chiede inutilmente il rilascio del permesso di costruire presentando tutta la documentazione di rito. Il Comune rimane inerte. A questo punto, si ritiene che il titolo edilizio sia stato rilasciato in forma tacita, mediante silenzio-assenso. Il richiedente, però, vuole mettersi al sicuro e continua imperterrito a chiedere il rilascio di un titolo "tradizionale", in forma cartacea. Inaspettatamente l'amministrazione pronuncia la decadenza del permesso di costruire tacito in quanto il richiedente non avrebbe dato avvio ai lavori. Ovviamente il caso finisce dinanzi al tribunale amministrativo

Vai all'archivio

Banca Dati

Anteprima dalle riviste

L?Italia già nel 2015 era il terzo produttore al mondo, dopo Cina e Germania, di Biogas, grazie alla sua struttura naturale e agricola. La forte presenza di...
In attesa che la frenetica attività degli uffici del Ministero dell?Ambiente riesca a colmare tutti i vuoti lasciati dalle sentenze della Giustizia amministrativa in...

    -15% € 6,90 Iva Inc.