House Ad
House Ad

L'informazione tecnico-scientifica

per i professionisti tecnici

home>Edilizia>Costruzioni e Recupero

03/08/2018 - ABUSIVISMO

Legittimo il provvedimento abilitativo implicito?

Il comune ordina a un commerciante di demolire un manufatto utilizzato per l'esercizio della propria attività. Il destinatario del provvedimento ritiene che l'opera sia del tutto legittima essendo stata autorizzata "implicitamente" dall'amministrazione che avrebbe rilasciato la licenza commerciale nonché l'autorizzazione per l'occupazione di suolo pubblico. A questo punto sorge un problema di fondo: le opere devono essere espressamente legittimate da un titolo edilizio espresso o è ipotizzabile l'ottenimento di un titolo edilizio implicito?

01/08/2018 - attivita' edilizia

Chiarito come applicare
la "franchigia" del 2%

Si parla tanto di liberalizzazione ma, alla resa dei conti, spesso l'amministrazione è troppo rigida. Questa volta parliamo della "franchigia" del 2% prevista dal comma 2-ter dell'art. 34, del D.P.R. 380/2001, introdotto dal cosiddetto "decreto sviluppo". La norma, allo scopo di liberalizzare le costruzioni private, ha introdotto un regime di franchigia - ovvero, di irrilevanza ai fini edilizi - di eventuali difformità di modesta entità contenute nel limite del 2%

19/07/2018 - PROFESSIONE

Al via il contratto dell'edilizia

Ance e sindacati firmano il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dell'edilizia

17/07/2018 - TITOLI ABILITATIVI

La serra agricola richiede il permesso di costruire?

La realizzazione della serra agricola realizzata nei ruggenti anni '80 richiede il rilascio di un titolo edilizio? Il quesito non è di poco conto in quanto occorre stabilire se il manufatto deve essere considerato come "edilizia libera" e quale sia la norma applicabile ad un'opera realizzata anteriormente all'entrata in vigore del T.U. edilizia

12/07/2018 - ATTIVITA' EDILIZIA

Cambio di destinazione d'uso,
il TAR fissa i paletti

Spesso abbiamo l'esigenza di trasformare la destinazione d'uso di un immobile e ci chiediamo se l'operazione è lecita, se richiede il preventivo rilascio di un titolo edilizio. I problemi di complicano quando il volume e le superfici non subiscono alcuna variazione e il cambio di destinazione viene realizzato senza opere murarie. Il TAR Puglia affronta questa problematica in maniera esauriente per porre i propri "paletti" agli interventi di trasformazione.

Vai all'archivio

Banca Dati

Anteprima dalle riviste

Energia24

Al via i controlli e le ispezioni dei tecnici dell?Enea per la vigilanza sulla correttezza delle domande di accesso agli eco-bonus fiscali per gli interventi di...
ll Tar del Lazio ha dichiarato l?illegittimità delle disposizioni del Dm 5046/2016, nella parte in cui vietano l?impiego della glicerina grezza, derivante dalla...
Gli scopi e gli obiettivi di protezione e tutela della normativa ambientale puntano a incentivare la massima diffusione delle fonti di energia rinnovabile, i Comuni,...

    -15% € 6,90 Iva Inc.