House Ad
House Ad

L'informazione tecnico-scientifica

per i professionisti tecnici

home>Edilizia>Costruzioni e Recupero

04/12/2017 - VIZI E DIFETTI

Vizi e difetti dell'immobile: chi paga
se le opere non sono terminate

Direttore lavori e appaltatore, chiamati a risarcire i danni derivanti da gravi vizi e difetti dell'immobile, sostengono di non essere responsabili dell'accaduto in quanto avrebbero abbandonato il cantiere e le opere sarebbero state portate a termine da altri. La Cassazione chiarisce chi risarcisce i danni

27/11/2017 - ABUSIVISMO

Il comune deve motivare l'ordine di demolizione?

Decorso un considerevole lasso di tempo dalla realizzazione dell'abuso, l'amministrazione che voglia ordinare la demolizione dell'opera, deve motivare il provvedimento o è sufficiente un richiamo generico alla violazione della normativa urbanistica ed alla necessità di ripristinare l'ordine giuridico compromesso? Ove il proprietario dell'immobile non coincida col responsabile dell'abuso, è sufficiente un generico richiamo all'interesse pubblico al ripristino della legalità? Finalmente l'Adunanza Plenaria interviene per rispondere a questi interrogativi dettando delle regole precisa che serviranno da "linea guida" per l'Amministrazione

07/11/2017 - TITOLI ABILITATIVI

Rischia grosso il funzionario che rilascia il PdC se le opere sono illegittime

Il funzionario dell'ufficio tecnico comunale che rilascia un permesso di costruire permettendo che vengano realizzate delle opere illegittime, risponde del reato di abuso di ufficio anche se non ha alcun legame con la ditta esecutrice dei lavori. Per far scattare le manette è sufficiente dimostrare la macroscopica illegittimità degli atti, la gravità delle violazioni, nonché l'intento di sanare le illegittimità con successive violazioni di legge

12/10/2017 - PROCEDURE EDILIZIE

Vietato il silenzio-assenso
nel centro storico

L'esigenza di tutelare il territorio determina il divieto di utilizzare il silenzio-assenso per le procedure edilizie quando gli immobili ricadono in area vincolata. La circostanza che l'immobile si trovi nel centro storico di una cittadella risalente al 1900 "blocca" l'ottenimento del permesso di costruire con la strumento del silenzio-assenso

10/10/2017 - TITOLI ABILITATIVI

Per ricostruire un rudere occorre
il permesso di costruire

La ricostruzione di un rudere necessita del preventivo rilascio di un permesso di costruire (e dell'autorizzazione paesaggistica ove l'immobile si trovi in zona vincolata) in quanto si tratta di un intervento di nuova costruzione e non di una semplice ristrutturazione di un edificio preesistente.

Vai all'archivio

Banca Dati

Anteprima dalle riviste

La detrazione delle spese per interventi di risparmio energetico non può essere disconosciuta per la sola genericità della fattura da cui si originano gli importi...
Una recente pronuncia dei giudici tributari di merito, che ha risolto sotto diversi profili la questione sulla corretta classificazione catastale di una centrale...
È entrato in vigore lo scorso 26 luglio il D.Lgs. 141/2016 ed è andato a modificare il D.Lgs. 102/2014. In particolare, è stato riscritto quasi interamente il comma 5...

    -15% € 6,90 Iva Inc.